VITTTORIA PORTATA A…ASA

Dopo la sentenza VINTA in primo grado presso il Tribunale di Ancona, ANCHE LA CORTE DI APPELLO HA CONFERMATO, RIBADITO, SENTENZIATO CHE:

ANCHE PER I LAVORATORI ASA

IL TEMPO INTERCORRENTE DALL’ENTRATA NEI LOCALI (tornelli) sino al collegamento con il computer nel proprio posto di lavoro FA PARTE DELL’ORARIO DI LAVORO E QUINDI DEVE ESSERE RETRIBUITO !!!!

Viene quindi confermato tutto il tempo di “straordinario” che l’azienda ha dovuto pagare ai ricorrenti.

Registriamo inoltre una “bella cifra” di spese legali dovute dall’azienda!!!

Come avevamo promesso ai lavoratori, dopo l’attacco all’accordo del 27.3.2013 sulla FRANCHIGIA (azienda già battuta per ben 3 volte in Cassazione!!!), adesso tocca all’accordo sulla timbratura in postazione, peraltro già sconfitto più volte per il CARING!!!

In realtà per ASA, per quanto riguarda la timbratura in postazione, non c’è un accordo sottoscritto, infatti, in questo settore l’azienda l’ha introdotta unilateralmente…ma se non si agisce contro…se non si fa nulla…di fatto si subisce passivamente la prepotenza aziendale e i lavoratori ne pagano le conseguenze…

NOI NON CI STIAMO, abbiamo portato le nostre ragioni in Tribunale e abbiamo vinto!!!

                                       La nostra strategia si conferma vincente!!

Scarica il comunicato: 2022-01-11-Vittoria-portata-a…Asa_.pdf