NO GRAZIE!

Dopo la Corte d’Appello di Ancona e la Corte di Appello di Roma……anche la Corte di Appello di Milano ha RICONOSCIUTO LE RAGIONI DEI LAVORATORI DEL CARING DI BOLOGNA DICHIARANDO LA NULLITÀ DELL’ACCORDO DEL 27.3.2013 PER QUANTO RIGUARDA LA TIMBRATURA IN POSTAZIONE!!!

La vittoria è stata piena in quanto la Corte ha riconosciuto anche i minuti fatti ogni giorno in più dai lavoratori ricorrenti, CONDANNANDO L’AZIENDA AL LORO PAGAMENTO (oltre a tutte le spese processuali)!!!

E pensare che anche recentemente qualche “simpatico” esponente dei SSF ribadiva quanto loro siano tuttora favorevoli alla timbratura in postazione…o come l’altra “simpatica” esponente dei SSF che, all’indomani della prima vittoria presso il Tribunale di Ancona, chiariva che non si sarebbe trattato della prima sconfitta per la timbratura da loro firmata…ma di una sorta di causa del tornello (???).

Il tempo è galantuomo e ci sta dando ragione spazzando via tutti gli accordi illegittimi e le sciocchezze allegate!!!

La realtà è molto semplice: l’accordo del 27.3.2013 non andava sottoscritto…

                         …i lavoratori ci hanno solo rimesso!!!

Non finisce qui il lavoro di Snater che continua l’opera di

RECUPERO DEI DIRITTI!!!

Spetta ai lavoratori giudicare chi agisce nei loro interessi e schierarsi di conseguenza!!!

Scarica il Comunicato: 2021-04-15-Accordo-del-27.3.2013…No-Grazie.pdf