Accordi & Disaccordi

Il recente accordo riguardante il caring ha visto il NO motivato dei 9 RSU dello SNATER presenti nel coordinamento nazionale. APRITI CIELO!!!

Avere una opinione diversa dai “semprefirmatari” ci ha fatto subire immediatamente una marea di critiche!!!

Ricordiamo che anche il 27 marzo 2013 le Rsu di Snater non firmarono l’accordo che prevedeva:

  • 1) FRANCHIGIA
  • 2) TIMBRATURA IN POSTAZIONE
  • 3) CHIUSURA SEDI 187
  • 4) SOLIDARIETÀ
  • 5) BLOCCO DEI BUONI PASTO PER CHI NON SVOLGEVA LA PRESTAZIONE IN UFFICIO

Anche in quella occasione fummo tacciati come “i soliti contestatori di ottimi accordi”!

PECCATO CHE POI LE SENTENZE DEI TRIBUNALI DIEDERO RAGIONE A SNATER!

Che dire poi quando, a fine 2014, i “semprefirmatari” sottoscrissero l’accordo che apriva, secondo noi, il controllo individuale al caring???

CI BATTEMMO quasi da soli, NEL REFERENDUM PER IL NO ALL’ACCORDO e i lavoratori premiarono la nostra posizione VOTANDO NO!!!

Adesso si è sottoscritto un accordo che non condividiamo in quanto riteniamo si riproponga, neanche tanto camuffato, il controllo della prestazione degli operatori…

Avremo ragione come nelle altre occasioni???   Vedremo…il tempo è galantuomo…

Noi SIAMO CONVINTI DELLA NOSTRA POSIZIONE!!!

Infine, da più parti, si sta ventilando la possibilità di erogare qualche sistema di rimborso oppure i buoni pasto per chi sta lavorando da casa da inizio pandemia!!!

Bene, ci siamo battuti da subito per questo. Si recuperi quanto perso in questi mesi così anche Telecom potrà allinearsi alle aziende che non hanno mai tolto il buono pasto (tante in Italia)!!!

Una precisazione: sulle uscite art.4 (prepensionamenti) ricordiamo che abbiamo firmato l’accordo generale del 2019 (allora fummo accusati di firmare solo le cose “utili ai lavoratori” come se fosse una colpa!!!) ed anche per quanto riguarda il secondo stralcio (700 colleghi in uscita) ABBIAMO DICHIARATO IL NOSTRO ASSENSO ALLA FIRMA DELL’ACCORDO!!!

Non vorremo però ci si dimenticasse di risolvere 2 problemi:

  1. IL PESO DEI PREPENSIONAMENTI SUL PDR (vanno tolti dal calcolo gli oneri non ricorrenti)
  2. TUTTI I BUCHI DI ORGANICO VERRANNO COPERTI CON ALTRI LAVORATORI??

E per finire un’ultima considerazione sui prepensionamenti:

l’azienda nel Lazio ed in Piemonte, per cause sconosciute, ha impedito ai rappresentanti dello SNATER di accompagnare i colleghi alla firma per le uscite. Abbiamo dovuto portare l’azienda in Tribunale (che ci ha dato ragione) per poter assistere i colleghi…

Altro che non firmiamo nulla!!! Quello che firmiamo vogliamo venga attuato correttamente…

SNATER È FATTO COSI’!!!

Scarica il Comunicato: 2020-06-15-Accordi-Disaccordi