STOP alla violenza

Ogni anno in questa data celebriamo la Giornata Internazionale della Donna, anche se quotidianamente dovremmo essere attenti verso lavoratrici, mamme, mogli, nonne, fidanzate, amiche, colleghe, figlie; nonostante il nostro Paese sia leggermente “progredito” nelle pari opportunità, ancora leggiamo ed ascoltiamo notizie terribili riguardanti episodi di efferata violenza, scempi feroci e crudeli per la nostra epoca, senza dimenticare il troppo frequente svilimento della figura femminile in più ambiti, sociali e lavorativi.

Sul fronte occupazionale migliorano leggermente i valori in positivo, come tiepidamente è aumentata la rappresentanza femminile nel mondo della politica, ma siamo ancora ben lontani dai livelli di effettiva parità (i dati contenuti nel ‘Global Gender Gap Report’ del World Economic Forum collocano, in generale, l’Italia al 70esimo posto su 149 Paesi, rispetto all’82esimo del 2017).

Il nostro messaggio è rivolto a tutti, affinché il muro delle differenze sociali sia abbattuto, perché la disparità salariale nei confronti delle donne, l’esigua tutela del lavoro casalingo, le possibilità di ruolo e carriera e la sottostima della figura delle Donne nel lavoro scompaiano.

Ricordiamo infine che da statuto lo SNATER “ripudia ogni forma di pensiero riconducibile alla violenza, intolleranza o razzismo. L’adesione allo SNATER è pertanto incompatibile con l’appartenenza a qualsiasi associazione o ideologia che propugni tali principi sotto qualsiasi forma”.

Scarica il comunicato: 2019 03 08 – STOP alla violenza