Assilt: colpo di mano TIM

Si è tenuta una riunione a Roma dell’ASSILT dove si è parlato, tra l’altro, di trasparenza e collegialità. Nei fatti però, a tutt’oggi, non è dato sapere chi abbia partecipato al tentativo di trasformazione del tariffario e dello statuto.

Dai territori erano partite ben 95 modifiche, ma non si è riusciti a sapere in tutte e tre le commissioni quali e quante siano state recepite; mentre delle oltre 35/40 modifiche richieste da TIM, sono state accolte tutte!

Una manovra strana scritta in termini legali che ci fanno pensare più ad una assicurazione integrativa che ad una società di mutua assistenza tra lavoratori e, a nostro, avviso non indirizzata a favorire i Soci lavoratori e pensionati oltre che i familiari più deboli. Si sta cambiando molto lo statuto e poco il tariffario dei rimborsi, ma accorpando il tutto, forse per trasformare ASSILT e poi chissà…

Sappiamo che da tempo ASSILTfa gola a molte assicurazioni integrative: si complicano le procedure e si tagliando i rimborsi; alcune riduzioni operate su certe voci sono ridicole e hanno solo effetti demotivanti. Chi ha scritto tali modifiche? Come mai tutte le modifiche proposte da HRS sono state accettate e solo pochissime quelle presentate dai colleghi?

Rileviamo poi che si opera un taglio ulteriore di consulenti e della linea sanitaria. Quest’anno sono andate in pensione altre due assistenti sanitarie, non ne vengono assunte; il lavoro si moltiplica per le rimanenti allungando di molto i tempi di alcuni rimborsi; come se non bastasse altre due andranno via tra breve con grave danno all’operatività dell’ASSILT stesso.

Noi temiamo che ci sia il tentativo di far diventare ASSILT una assicurazione privata dove, naturalmente, il valore dei soci viene a scadere.

In un’ottica di razionalizzazione e recupero dei costi, noi chiediamo che vengano ridotti i componenti del CDA a tre più tre, risparmiando così una montagna di ore per i distacchi sindacali, oltre a quelli dell’azienda. Si troverebbero cosi le economie per assumere le assistenti sanitarie che mancano, vera ossatura dell’ASSILT.

Noi rappresentanti ASSILTeletti nella lista SNATER RITENIAMO INAMMISSIBILE modificare così profondamente una struttura come ASSILT, come qualcuno sta tentando di fare.

INVITIAMO PERTANTO I SOCI A SOSTENERE LA NOSTRA POSIZIONE DI SALVAGUARDIA DELL’ISTITUTO ASSILT.

Scarica il comunicato: 2018 11 20 – Comunicato ASSILT, colpo di mano TIM